Ricerca news

venerdì 27 febbraio 2015

Cooperative, dopo Mafia capitale senza lavoro i disabili di SuperAbile - Cinque Quotidiano

Il Consorzio Sociale Co.in, del quale fanno parte 25 cooperative per l’inserimento lavorativo delle persone svantaggiate, dalle quali dipendono i lavoratori, hanno subito la rescissione del contratto del Servizio “SuperAbile” in seguito alla vicenda «Mafia Capitale». È il danno collaterale dell’interdizione emanata dalla Prefettura di Roma lo scorso 23 dicembre, con la revoca da parte dell’Inail dell’appalto SuperAbile gestito dal Co.in., che opera da oltre vent’anni. Circa 100 lavoratori, di cui molti disabili, impegnati nella gestione del portale internet e contact center “SuperAbile”, da 15 anni leader nell’informazione sui temi della disabilità e della previdenza, sono oggi senza stipendio e con la minaccia di essere licenziati. Domani alle 10 manifesteranno davanti alla prefettura a Roma, in piazza Santi Apostoli. Lo scrivono in una nota congiunta Cigl FP Roma e Lazio, Cisl FP Roma e Lazio e Uil FPL Roma e Lazio.


CONTINUA AL LINK - Cooperative, dopo Mafia capitale senza lavoro i disabili di SuperAbile - Cinque Quotidiano

Nessun commento:

Posta un commento

Ricevi le notizie via e-mail - Inviaci il tuo indirizzo